PANGOLINO a rischio estinzione

Il PANGOLINO, un tranquillo mammifero, é a rischio estinzione.

Le sue carni “gustose” e le sue squame dalle “proprietà curative” fanno del pangolino uno degli esseri più cacciati al mondo.

Ma forse ora qualcosa sta cambiando: gli Stati membri della Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie Minacciate CITES hanno deciso in occasione della conferenza di Johannesburg a fine settembre di proteggere il pangolino collocandolo nella più alta categoria di protezione.

Risultati immagini per pangolino

Petizioni e proteste internazionali come quella di Salviamo la Foresta, che ha raccolto più di 260.000 firme in tutto il mondo, chiedendo maggiore protezione per il pangolino, hanno contribuito positivamente al raggiungimento di questo nuovo traguardo.

Nessun mammifero al mondo viene cacciato ed è vittima del contrabbando tanto quanto il pangolino. L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura IUCN stima che negli ultimi dieci anni sono stati cacciati un milione di pangolini – nonostante la loro caccia e il commercio di carne e squame siano vietati o limitati in molti paesi.

La decisione dei delegati dei 180 paesi membri del CITES, di inserire tutte le specie di pangolino completamente sotto protezione, è arrivata letteralmente all’ultimo minuto.

In Asia, dove vivono quattro delle otto specie, il numero dei pangolini si è ridotto tanto che ora vengono importati dall’Africa. In entrambi i continenti, la carne di questo mammifero è considerata una leccornia, inoltre, alle sue squame sono attribuite proprietà curative e potenziamento del vigore.

Le 265.000 firme raccolte da Salviamo la Foresta nella petizione dei pangolini – che ha registrato la partecipazione più ampia attraverso la pagina web – sono state consegnate dai colleghi dall’organizzazione ProWildlife in Sud Africa che hanno partecipato alla conferenza del CITES.

FIRMA LA PETIZIONE per salvare questo povero mammifero dall’estinzione.